Autore: Enpaia

I componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enpaia, con il Presidente Giorgio Piazza, il Vicepresidente Sergio Retini e il Direttore Generale Roberto Diacetti, esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa di Bruno Busacca, già componente prezioso del Cda di nomina ministeriale nella passata consiliatura, partecipando con commozione al lutto che ha colpito i familiari.

Continua a Leggere

Rovigo – La città di Rovigo, in Veneto, ha accolto i lavori della seconda tappa del corso di formazione lanciato da Fondazione Enpaia ed organizzato, questa volta, con la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, Argav Veneto e Trentino Alto Adige.Si tratta di un format ideato da Fondazione Enpaia per sensibilizzare il mondo dell’informazione su temi come: la tutela dei diritti dei lavoratori in agricoltura; il contrasto al lavoro nero e allo sfruttamento dei lavoratori (caporalato); le politiche sociali per il settore primario; l’innovazione tecnologica e l’intelligenza artificiale in agricoltura; la comunicazione e il giornalismo nel settore agroalimentare. Il corso…

Continua a Leggere

Parla al mondo della comunicazione e sostiene la sua formazione. Il progetto Enpaia care, promosso da Fondazione Enpaia si arricchisce, ora, di un nuovo tassello rendendo il mosaico di opportunità, offerto a tutti i propri iscritti ed associati, sempre più ricco, ma soprattutto molto più interessante. Lo scorso 22 aprile, presso la Sala Marco Biagi del CNEL a Roma, ispirato da Fondazione Enpaia con la collaborazione di ARGA, l’Associazione Regionale Giornalisti Agricoltura, e Ordine dei Giornalisti del Lazio è partito il nuovo ciclo di formazione continua per i giornalisti. Il nuovo corso approvato dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS), del Consiglio…

Continua a Leggere

È stato presentato a Verona, nell’ambito del Vinitaly, presso Veronafiere, l’Osservatorio del mondo agricolo Enpaia-Censis “Il consumo di vino per generazioni. Analogie e differenze dei modelli di consumo per età”. Lo studio fotografa l’evoluzione nel tempo del rapporto degli italiani con il vino, un prodotto che li accompagna nel ciclo di vita come presenza permanente degli stili di consumo. Consumo responsabile e di qualità Come si evince dall’Osservatorio, il consumo responsabile è una componente costitutiva del modello italiano di rapporto con il vino ed è, allo stesso tempo, un consumo transgenerazionale che coinvolge quote maggioritarie di persone di ogni classe…

Continua a Leggere

Martedì 16 aprile, nell’ambito di Vinitaly (alle ore 11, presso la Sala Puccini del Centro Congressi Arena della fiera di Verona), sarà presentato il primo report 2024 dell’Osservatorio Enpaia-Censis sul mondo agricolo su “Il consumo di vino per generazioni: analogie e differenze nei modelli di consumo per età”. Alla presentazione interverranno il Presidente della Fondazione Enpaia, Giorgio Piazza; il Responsabile area consumer, mercati privati, istituzioni del Censis, Francesco Maietta, la Ricercatrice del Censis, Sara Lena; l’Amministratore Delegato di Masi Agricola, Federico Girotto; il Presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, il Segretario Generale della Fai Cisl, Onofrio Rota.

Continua a Leggere

«Senza ricambio generazionale non ci sarà più la nostra agricoltura». Lo ha affermato senza mezzi termini il presidente Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Mirco Carloni, primo firmatario della legge “Gioventù agricola”, durante la conferenza stampa svoltasi presso la sede della Fondazione Enpaia, l’Ente nazionale di previdenza per gli addetti e per gli impiegati in agricoltura. A sostenere tale rischio enunciato da Carloni, i dati. Secondo l’ultimo rapporto Ismea, il numero di imprese agricole condotte da under 35 si è ridotto nel 2023 a una velocità crescente arrivando, nell’ultimo trimestre dell’anno, a registrare un calo del 4,8%, (il 2022 aveva…

Continua a Leggere

Fonte Agrapress.it di Letizia Martirano, Direttore Responsabile Agrapress “Siamo soddisfatti per aver portato al tavolo della trattativa innovazione, pragmatismo e visione”, sottolinea con evidente soddisfazione il Segretario Generale della Fai-Cisl Onofrio Rota all’indomani del rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dell’industria alimentare siglato dopo sette mesi di trattativa e con un rush finale proseguito per quattro giorni ad oltranza. In sintesi quali sono i capisaldi di questo contratto? Il nuovo contratto rappresenta un vero e proprio strumento di coesione sociale e politica industriale. Coesione sociale perché sostiene le famiglie, grazie ai tanti strumenti ampliati di welfare e conciliazione vita-lavoro,…

Continua a Leggere